Ci siamo: è arrivata la stagione dell’influenza

Le giornate si accorciano, fuori è umido e fa freddo – una vera tristezza. La mancanza di sole e il grigiore invernale spesso incidono negativamente sull’umore e quando l’umore è a terra, anche il sistema immunitario ne soffre, lasciando campo libero all’influenza e ai raffreddori.

Dei virus che normalmente il nostro sistema immunitario riesce a tenere a bada senza problemi, possono di colpo proliferare indisturbati e causare malanni. I veri virus dell’influenza (virus dell’influenza A o B) possono metterci letteralmente KO, obbligandoci a metterci a letto. L’insorgenza improvvisa e violenta è un tipico segno distintivo della vera influenza. Mal di testa, febbre alta, forti dolori articolari e muscolari, abbattimento, tosse, mal di gola, inappetenza e disturbi circolatori compongono il quadro clinico della vera influenza.

Decisamente più lieve è invece il decorso di una normale malattia da raffreddamento (detta anche infezione simil-influenzale). Le prime avvisaglie sono generalmente prurito o mal di gola, poi comincia a colare il naso e infine sopravviene la tosse. Febbre e dolori articolari il più delle volte compaiono solo in maniera lieve.

Nei bambini i raffreddori sono relativamente frequenti (fino a tredici episodi l’anno). Ma non tutto il male viene per nuocere, perché con le ripetute infezioni il sistema immunitario si rafforza e le infezioni simil-influenzali si presentano sempre più raramente. In età adulta si registrano in media da due a tre infezioni respiratorie l’anno.

L’importante è non reprimere queste infezioni con una medicina “aggressiva”. Bisogna invece concedersi un po’ di riposo, stare al caldo e assumere liquidi a sufficienza. Per lenire al meglio i sintomi come il mal di gola, la rinite e la tosse ci sono i rimedi omeopatici. Anche i lavaggi nasali (p.es. con Simalaya) o i gargarismi con acqua salata calda sono dei buoni rimedi.

Procedura comprovata in caso d’infezione simil-influenzale: In caso di prurito in gola: Similasan Spray Infiammazioni della gola (infiammazioni acute e croniche della gola con sintomatologia dolorosa)

In caso di naso che cola: Similasan Spray in caso di raffreddore (raffreddore, naso che gocciolo, naso chiuso)

In caso di tosse: prima Similasan globuli in caso di tosse irritativa (accessi di tosse, soprattutto di notte) e successivamente, per fluidificare il muco, Similasan globuli in caso di tosse grassa (bronchite acuta o cronica con catarro vischioso e tenace)

Prevenire è meglio che curare!

Se poi si vogliono evitare il più possibile i raffreddori, può essere utile assumere i globuli di Echinacea Similasan (per rinforzare le difese immunitarie dell’organismo nei casi di predisposizione al raffreddore). L’ideale è iniziare il trattamento quando aumenta il rischio di contagio, ossia quando tutti intorno a noi cominciano a starnutire e tossire o, al più tardi, ai primi sintomi di raffreddore. In questo modo si stimola il sistema immunitario e ci si riprende più in fretta o non ci si ammala affatto.

 

Per ulteriori informazioni si rimanda alla sezione Lista dei prodotti A-Z.