Dormire naturalmente bene – e svegliarsi riposati!

Vi suona familiare? La sera non ci si dà pace, ci si gira e rigira nel letto da una parte all’altra fino a quando albeggia ed è ora di alzarsi?

Sotto stress?

In Svizzera una persona su quattro soffre di disturbi del sonno. Le cause sono individuali; tuttavia sempre più spesso sono la conseguenza della vita quotidiana frenetica. Il sonno disturbato si ripercuote negativamente sulla capacità di concentrazione e sul rendimento e, alla lunga, può dare dei problemi di salute.

 

Tablet, smartphone & co. ci tolgono il sonno

Da recenti ricerche è emerso che l’utilizzo costante di dispositivi digitali fino a notte fonda si ripercuote sul sonno: i display a LED contengono luce blu che inibisce la distribuzione dell’ormone del sonno melatonina prima di andare a dormire, alterando quindi il ritmo di sonno/veglia biologico.

 

Quando il sonno non vuole arrivare

In Svizzera circa 185 000 persone ingurgitano compresse chimiche per il sonno – e questo quasi ogni giorno. Gli specialisti ammoniscono di fronte all’elevato pericolo di dipendenza; un’assunzione prolungata di queste sostanze piò portare a dipendenza.

 

I sonniferi sono un’arma a doppio taglio

Le compresse chimiche per il sonno intervengono in modo sensibile sull’andamento naturale del sonno in quanto sedano le parti del cervello adibite al processo del sonno. Reprimono inoltre le parti adibite al sonno profondo e alle fasi di sogno, che tuttavia sono entrambe importanti per sentirsi riposati la mattina e restare sani. Inoltre, gli ingredienti che favoriscono il sonno vengono eliminati solo molto lentamente e possono presentare ripercussioni sull’attenzione, sulla capacità di reazione o addirittura sul controllo del corpo anche il giorno seguente.

 

Puntare sulla forza della natura

I sonniferi omeopatici agiscono diversamente: intervengono all’origine dei problemi del sonno e attivano il processo naturale del sonno. Poiché non agiscono direttamente sul sistema nervoso centrale, non lasciano effetti collaterali come stanchezza o difficoltà di concentrazione il giorno dopo l’assunzione.

 

Similasan Disturbi del sonno:  semplice, pratico e ben tollerabile

Avena sativa (avena) tranquillizza in caso di stress, preoccupazioni ed esaurimento nervoso.

Hepar sulfuris (fegato di zolfo calcareo) aumenta la resistenza dei nervi e aiuta a rilassarsi.

Pulsatilla pratensis (Anemone pulsatilla) aiuta a elaborare i carichi emotivi e a digerire pasti grassi.

Zincum valerianicum (valerianato di zinco) tranquillizza le gambe irrequiete come nel caso della Restless Legs Syndrome.

Similasan Disturbi del sonno è disponibile sotto forma di globuli, particolarmente adatti per neonati e bambini, sotto forma di gocce o compresse che possono essere assunte anche senza acqua. Una o due somministrazioni del preparato portano un miglioramento nella maggior parte dei casi già a partire dalla prima notte. La dose può essere aumentata senza problemi in caso di necessità. Anche l’ora di assunzione non è influente.

 

Ulteriori informazioni sui prodotti sono disponibili cliccando Lista dei prodotti A–Z