In caso di raffreddori protetti a tutto tondo

Il corpo deve essere irrobustito

Una delle misure più efficaci contro l'influenza è uno stile di vita sano, con un'alimentazione varia e con molto movimento all'aria aperta. Non è un caso che praticamente tutte le terapie curative, dalla medicina cinese al metodo Kneipp, raccomandino di trascorrere molto tempo all'aperto e alla luce del giorno. Il corpo deve essere un po' irrobustito, deve abituarsi agli sbalzi di temperatura e saperli sopportare. Ciò funziona solo se si lascia regolarmente l'appartamento riscaldato e non ci si infagotta al primo soffio di vento come se si vivesse nell'Antartide. Salite regolarmente in sella a una bicicletta e andate a piedi al lavoro o a fare spese! Il corpo ne ha bisogno se volete che si irrobustisca.

 

Un corretto uso dell'echinacea

L'assunzione di echinacea in forma omeopatica è un'ulteriore possibilità per prevenire l'influenza. Ma attenzione, procedete nel modo giusto! Non serve a niente assumere «Similasan Globuli Echinacea» dal primo giorno d'inverno fino alla primavera anche se il vostro organismo è in equilibrio. Attenetevi alle raccomandazioni generali:

  • Alla prima comparsa dei sintomi di influenza o raffreddore.
  • Fintanto che i sintomi non sono ancora chiari. Appena i sintomi sono meglio identificabili, è consigliabile passare alle specifiche misure contro l'influenza.
  • Se «contraete» ogni tipo di influenza, nei periodi più a rischio di infezione, assumete a scopo preventivo Similasan Echinacea.

 

Mantenere idrattate le mucose

Le mucose secche costituiscono un terreno adatto alla proliferazione di virus influenzali e del raffreddore. Prevenite l'infezione mantenendo idratate le mucose:

  • Non riscaldate eccessivamente gli ambienti. Indossate piuttosto un pullover più spesso e calze calde invece di aumentare il riscaldamento. Una temperatura ambiente dai 20 ai 21 gradi è sufficiente.
  • Inumidite l'ambiente con un umidificatore. Un'umidità ambientale relativa del 45 percento è ideale.
  • Idratate e sciacquate il naso più volte al giorno con la «Doccia nasale Simalaya» o l'« Umidificante nasale Simalaya». Il sale dell'Himalaya ivi contenuto e l'estratto di Pulsatilla pratensis puliscono e curano con delicatezza le cavità nasali e le mucose. Anche le secrezioni nasali più resistenti si fluidificano e possono essere espulse, le incrostazioni si sciolgono.

 

Trattamento omeopatico dell'influenza

Se tuttavia contraete l'influenza, mettetevi a letto erestate a riposo. Utili a favorire il processo di guarigione sono i medicamenti omeopatici della Similasan.

  • A seconda dei sintomi assumete «Similasan Influenza e raffreddore» (influenza acuta e primi sintomi influenzali), «Febbre e influenza nr. 1» (brividi di freddo e vampate di calore alternati, dolori articolari) o «Febbre e influenza nr. 2» (forte sudorazione e irrequietezza).
  • Se necessario, integrare il trattamento con uno dei tre medicamenti Similasan per il raffreddore e facilitare la respirazione con «Similasan Spray Nuovo in caso di raffreddore» che riduce il gonfiore delle parti irritate della mucosa nasale.
  • Le narici infiammate e arrossate e le incrostazioni del naso secco possono essere trattate con «Similasan Pomata nasale emolliente».
  • Anche per difficoltà di deglutizione, gola infiammata, raucedine e tosse Similasan offre medicamenti specifici.