Si possono assumere contemporaneamente farmaci chimici e omeopatici?

In base alle nostre conoscenze, la natura dell'impulso (stimolo) immateriale di un rimedio omeopatico non può essere modificata da prodotti materiali quali farmaci di sintesi (chimici), antibiotici, prodotti chimici per il trattamento delle piante e conservanti. L'impulso omeopatico raggiunge l'organismo e adempie al suo scopo anche in presenza di sostanze chimiche estranee al corpo. Ciò è confermato tra l'altro dai successi conseguiti dai trattamenti omeopatici dell'asma in associazione alla terapia al cortisone.

I medicamenti omeopatici possono quindi essere somministrati contestualmente ai farmaci di sintesi chimica senza per questo perdere la propria efficacia. Si raccomanda tuttavia di richiedere il parere del medico.