Quanto dovrebbe durare un trattamento omeopatico?

Sporadici disturbi acuti (p.e. influenza, bruciore di stomaco) richiedono per lo più un periodo di trattamento molto breve. In questi casi bastano generalmente poche somministrazioni per liberarsi definitivamente dai disturbi.

In caso di disturbi persistenti o di ripetute recidive, ovvero di malattie croniche, spesso è difficile valutare la durata del trattamento.

La terapia va sospesa alla scomparsa dei sintomi percettibili e visibili.

All'eventuale ricomparsa dei sintomi, vi consigliamo di riprendere il trattamento con i rimedi dimostratisi efficaci in precedenza.

In tal caso, ovvero in caso di recidiva, valutare l'eventualità di consultare un medico (p.e. in concomitanza con disturbi renali, epatici, cardiaci o bronchiali).