I vantaggi dell'omeopatia

Poiché gli omeopatici, al contrario dei farmaci chimici o vegetali, non agiscono in dipendenza di una determinata quantità di sostanze attive, bensì grazie a stimoli immateriali, hanno dei vantaggi del tutto particolari, e precisamente:

  • non producono effetti collaterali nocivi
  • non subentrano interazioni indesiderate con altri medicamenti, con generi voluttuari o con gli alimenti
  • tollerabilità ottimale
  • non si limitano a sopprimere i sintomi
  • guarigione dei disturbi acuti e quindi inibizione dell'insorgenza di malattie croniche (persistenti)
  • non sussiste il pericolo di sovradosaggio
  • non provocano assuefazione né alterazione dei sensi (p.e. capacità di reazione, vista)
  • sono adatti per gli esseri umani e per gli animal

Grazie a tali vantaggi, i medicamenti omeopatici sono particolarmente indicati anche per i neonati, i bambini, le donne incinte e le persone ipersensibili ai farmaci.