È vero che durante un trattamento omeopatico si deve rinunciare al mentolo, al tè alla menta o ad altri tipi di tisane alle erbe?

Come per il caffè o per i cucchiai di metallo, anche questa asserzione non ha alcun riscontro oggettivo. Chi ha già provato a evitare il mentolo, sa che si tratta di un'impresa alquanto difficile. Il mentolo è presente infatti non solo nel dentifricio e nei collutori, bensì anche nei prodotti per doccia, nelle lozioni per il corpo, nelle gomme da masticare, nello shampoo per i capelli, negli stuzzicadenti e in molti altri prodotti di uso quotidiano. Ovvero: praticamente tutti noi usiamo quasi ogni giorno, consciamente o inconsciamente, prodotti che contengono mentolo. Per cui se il mentolo inibisse l'effetto dei rimedi omeopatici, nella maggior parte delle persone non si riscontrerebbe alcun successo terapeutico. È stato però provato che ciò non accade. Perfino le potenze preparate con distillato di menta si sono dimostrate prontamente efficaci.