Le modifiche ormonali iniziano a manifestarsi a partire dai 40 anni circa in quasi l'80% delle donne. La menopausa segna l'inizio di una fase di vita difficoltosa, spesso accompagnata da sbalzi d'umore, stati depressivi, vampate di calore, stanchezza, svogliatezza, irregolarità mestruali, crampi mestruali e altri disturbi. Al tutto si aggiunge il fatto che proprio in questo periodo i figli vanno a vivere per conto proprio, la pelle non è più così soda, anche il partner vive una "fase di transizione" e tanti ulteriori particolari.

Ciononostante, la menopausa è un evento naturale e i disturbi correlati sono efficientemente gestibili con i rimedi biologici adeguati che spesso rendono superflua una terapia ormonale sostitutiva.

Lo scopo non è quello di mettere al bando in linea di massima gli ormoni sintetici. Ma molte donne sono oggigiorno, a ragione, alquanto critiche nei loro confronti e non vogliono più sottoporsi a una terapia ormonale sostitutiva senza un'indicazione fondata. E ciò non è nemmeno necessario. Soprattutto per i disturbi menopausali esistono efficaci alternative. Più che delle vampate di calore, le donne si lamentano degli sbalzi umorali, non eliminabili con gli ormoni.

L'omeopatia offre numerose possibilità per il trattamento dei disturbi correlati alla menopausa.

 

Consigli utili

  • Provate ad assumere un atteggiamento positivo nei confronti della menopausa.
  • Praticate regolarmente dello sport e dedicatevi il più spesso possibile alle cose che vi procurano piacere.
  • Dedicate regolarmente sufficiente tempo ai colloqui con il vostro partner.
  • Colloqui con donne in fase menopausale o che hanno già superato la menopausa possono contribuire ad affrontare meglio i disturbi.
  • Dedicatevi a compiti nuovi, prefiggetevi delle mete nuove, come viaggi o corsi di lingue.

Non esitate a rivolgervi a una/un consulente psicologico in caso di difficoltà nell'ambito della sessualità o di difficili problemi matrimoniali.