Aconitum napellus

Aconito napello, Berretto del frate

(Risigallo, Napello, Erba Riga, Erba Tora, Strozzalupo, Radice del Diavolo)

Agisce prioritariamente su sistema nervoso centrale, cuore, nervi vasomotori, nervi periferici.

Particolarmente indicato per le persone del tipo sanguigno, robuste, facilmente irritabili.

Indicazioni principali: Febbre infiammatoria. Raffreddore. Influenza allo stadio iniziale (dolori alle orecchie). Nevriti (trigemino, sciatica).Pseudocroup (tosse spasmodica)*. Palpitazioni. Glaucoma (ipertensione oculare)*.

 

Punti essenziali per la scelta del rimedio

Conseguenze di spavento e paura / corrente d'aria (vento del nord, "Bise", giri d'aria).

Sintomi: Paura fino all'angoscia mortale*, agitazione (palpitazione con polso accelerato, battito duro e a scatti) / Pallore sedendosi, del resto il viso è arrossato. Tutto ha un sapore amaro meno che l'acqua / Pelle e mucose secche, calde con sete al subentrare di febbre acuta, alta, repentina / Attacchi di tosse (molto dolorosi) / Nevralgie con dolori lancinanti dopo esposizione a corrente d'aria (orecchie). Brividi di freddo.

Tendenze generali: Avversione per il vino. Indole paurosa.

Modalità: Peggioramento con: fumo di tabacco, minima corrente d'aria fredda, vento freddo (nevralgia!). Tempo molto caldo. Peggioramento di notte (inizio di attacchi di tosse verso le ore 23.00). 
Miglioramento dopo abbondante sudorazione. Espirazione.

Osservazione: Una sudorazione intensa dopo l'assunzione di Aconitum indica che l'effetto del rimedio è esaurito. Cercare un nuovo rimedio adeguato. 

 

Questo è un medicamento. Si pregha di farsi consigliare.

 

* = Automedicazione solo dopo aver consultato il medico e come primo soccorso